"12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

I film usciti al cinema che concorrono agli IOMA 2013 (1 Aprile 2013 - 31 Marzo 2014)
User avatar
Marco
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 10103
Joined: Saturday 26 November 2005, 1:00
Location: Napoli

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Marco » Sunday 23 February 2014, 9:41

Tematica simile a "The Butler" che io, al contrario di molti, ho apprezzato tanto...questo è superfavorito agli Oscar e ha fatto incetta di premi, vedremo

User avatar
Orpheus
Regista
Regista
Posts: 2847
Joined: Tuesday 30 March 2010, 15:49
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Jane Campion, Jean-Pierre Jeunet, Roman Polanski, Michael Powell, Emeric Pressburger, Tim Burton, Bernardo Bertolucci, Bob Fosse, Tarsem Singh, Woody Allen, Michel Gondry, Alfonso Cuarón, Wes Anderson, Spike Jonze, Terry Gilliam, François Truffaut, Hayao Miyazaki, Robert Rodriguez, Gus Van Sant, Dario Argento, Mark Romanek, Federico Fellini, Edgar Wright, Terrence Malick, Elio Petri, Brian De Palma, Sofia Coppola, Guillermo del Toro, Christophe Honoré, Todd Haynes, Paolo Sorrentino

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Orpheus » Monday 24 February 2014, 11:26

Image

User avatar
Anna
Regista
Regista
Posts: 1107
Joined: Tuesday 22 February 2011, 19:03
Sesso: Donna
Location: Caserta

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Anna » Monday 24 February 2014, 20:11

È girato da dio. L'attore protagonista eccezionale

User avatar
nicolat17
Regista
Regista
Posts: 3042
Joined: Thursday 9 February 2006, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Salerno

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by nicolat17 » Monday 24 February 2014, 22:01

Il film è girato molto molto bene, ti prende e non ti molla. La regia è davvero impeccabile.
Ma ragazzi l'introspezione dov'è? Sono rimasto un po' deluso, onestamente, a parte il personaggio di Fassbender, che è quello meglio costruito in tutte le sue sfumature, tutti gli altri non hanno molta profondità. Lo stesso protagonista, poteva essere esplorato molto meglio, soprattutto nei rapporti con i suoi sventurati compagni, invece degli altri in pratica non sappiamo niente di niente se non del personaggio di Lupita - altro personaggio di cui che sappiamo? assolutamente niente, fa giusto un paio di scene madri e esce di scena.
Insomma, io capisco il tema toccante e non nego che il film sia girato benissimo, ma non è affatto un capolavoro, ma per carità. Ho trovato, onestamente, anche gli attori non particolarmente brillanti, eccetto Fassbender. Lo stesso protagonista poteva fare molto di più.
Spoiler: Rivela
il finale poi è da schiaffi, scusate. Brad Pitt che con un colpo di chioma rimette tutto a posto in quattro e quattr'otto.
L' Oscar senz'altro ce l'ha in tasca, ma trovo più meritevoli gli altri film che ho visto (The Wolf of Wall Street, Dallas Buyers Club, Gravity. Attendo di vedere Nebraska e Her)

User avatar
Alison
Protagonista
Protagonista
Posts: 18
Joined: Monday 24 February 2014, 0:01
Sesso: Donna
Registi Preferiti: S. Coppola, Nolan, Spielberg, Vaughn, Whedon, Abrams
Film: Il giardino delle vergini suicide, Lost in Traslation, Memento, The Prestige, Kick Ass
Location: Torino

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Alison » Monday 24 February 2014, 23:35

Un pochetto delusa, per me il peggiore di McQueen.
Resta comunque notevole... bravissimi Fassbender e la ragazza di colore.
Image

badlands
Regista
Regista
Posts: 2021
Joined: Saturday 30 October 2004, 1:00

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by badlands » Wednesday 26 February 2014, 22:56

sicuramente il tema stava a cuore al regista,il film è bello commovente e sentito,ma troppo facile,troppo prevedibile,tra cattivi cattivissimi e tante scene madri,con attori che sgranano occhiate intensissime e dolorose.ben girato,ben recitato e doveroso,ma manca la scintilla che possa farne un capolavoro.

User avatar
sandrix81
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 14276
Joined: Friday 15 October 2004, 1:00
Registi Preferiti: Jean-Luc Godard, François Truffaut, Eric Rohmer, Sam Raimi, Ozu Yasujiro, Friedrich Wilhelm Murnau, Dziga Vertov, Buster Keaton, Ernst Lubitsch, Alain Resnais, Georg Wilhelm Pabst, Carl Theodor Dreyer, Alfred Hitchcock, Howard Hawks, Nicholas Ray, John Ford, Billy Wilder, Frank Capra, Sam Peckinpah, Peter Bogdanovich, Steven Spielberg, William Friedkin, John Carpenter, George A. Romero, Woody Allen, Nanni Moretti, Roberto Rossellini, Jean Renoir, Orson Welles, Max Ophuls, Jacques Tati, Kitano Takeshi, Kim Ji-Woon, Lars Von Trier, David Lynch, Jean Marie Straub e Danièle Huillet, Jacques Rozier, Jean Rouch, Quentin Tarantino, Cameron Crowe, Brian De Palma
Film: I 400 COLPI (Truffaut, 1959), FAUST (Murnau, 1926), VIAGGIO A TOKYO (Ozu, 1953), SYMPATHY FOR THE DEVIL (Godard, 1968), IL RAGGIO VERDE (Rohmer, 1986), CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA (Donen/Kelly, 1952), LA FINESTRA SUL CORTILE (Hitchcock, 1954), MANHATTAN (Allen, 1979), SENTIERI SELVAGGI (Ford, 1956), DARKMAN (Raimi, 1990)
Location: Bologna o Sambuceto?
Contact:

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by sandrix81 » Thursday 27 February 2014, 1:06

finalmente mcqueen ha smesso di fare l'intellettuale e ha iniziato a fare film spontanei. speriamo continui.
"Io ho letto il libro e se non ci fosse Gatsby, il romanzo non sarebbe stato scritto" (marlon-brando)

User avatar
andros
Regista
Regista
Posts: 6182
Joined: Thursday 14 October 2004, 1:00
Sesso: Uomo
Location: New Haven - Connecticut
Contact:

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by andros » Thursday 27 February 2014, 9:51

Molto bello. Uno dei più efficaci sul tema della schiavitù americana.

Se domenica Gravity vince su questo o su Dallas buyers club, sono tutti da denuncia per stupidità.
Video colonne sonore 2014: http://youtu.be/dGk3zSrB0t8

User avatar
Godfew
Regista
Regista
Posts: 8214
Joined: Friday 22 April 2005, 1:00
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Attuali: Takeshi Kitano, Roman Polanski, David Cronenberg, Sofia Coppola, Nanni Moretti, Clint Eastwood, John Carpenter
Oltretomba: Federico Fellini, Alfred Hitchcock, Elio Petri, Pietro Germi
Nell'oblio: John Landis
Film: Stranieri: Un mondo perfetto, Pulp Fiction, Un lupo mannaro americano a Londra, Il grande Lebowski, Blues Brothers
Italiani: La dolce vita, Il sorpasso, La grande guerra, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Profondo rosso
Location: Pesaro

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Godfew » Friday 28 February 2014, 12:18

nicolat17 wrote:Ma ragazzi l'introspezione dov'è? Sono rimasto un po' deluso, onestamente, a parte il personaggio di Fassbender, che è quello meglio costruito in tutte le sue sfumature, tutti gli altri non hanno molta profondità. Lo stesso protagonista, poteva essere esplorato molto meglio, soprattutto nei rapporti con i suoi sventurati compagni, invece degli altri in pratica non sappiamo niente di niente se non del personaggio di Lupita - altro personaggio di cui che sappiamo? assolutamente niente, fa giusto un paio di scene madri e esce di scena.
degli animali vuoi studiarne l'introspezione? di lessie o rin tin tin ti interessava la costruzione del personaggio? il film vuole parlare proprio della brutalità con cui gli schiavi venivano spossessati della propria umanità, dal carattere fino ad arrivare addirittura al nome. quello che tu indichi come un difetto è al contrario il suo pregio più grande.
Image

User avatar
lestat79
Regista
Regista
Posts: 2941
Joined: Sunday 24 April 2005, 1:00
Location: Prov. Torino
Contact:

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by lestat79 » Friday 28 February 2014, 13:02

Il film più classico e il meno riuscito di McQueen, ma di un livello cmq molto alto. Il suo grande cinema si trova soprattutto nella stupenda scena in cui il protagonista cerca di respirare sulle punte dei piedi nel fango.
Evita ogni retorica anche nelle scene madri e la chiusura veloce per me è un pregio. Se il protagonista è uno dei pochissimi che si è salvato tantissima parte l'ha avuta la fortuna.
Ottime fotografia e montaggio. Buone interpretazioni su cui spicca Fassbender.
Forse non il migliore della stagione ma abbondantemente in Top 10
Ricordati di recuperare

Boyhood
Locke
Mud
Classe enemy

e per gli italiani

Hungry hearts
Le meraviglie
Anime nere

User avatar
Tyler_Durden
Regista
Regista
Posts: 1968
Joined: Sunday 16 January 2011, 23:02
Sesso: Uomo

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Tyler_Durden » Saturday 1 March 2014, 1:02

Destinato a diventare un grande classico di Hollywood. Lo stile è quello. Ed è un film estremamente riuscito. Il merito è soprattutto di Steve McQueen, che, dal target di pubblico nazionalpopolare a cui correva il rischio di essere destinato, lo trasforma in un film estremamente solido, molto più forte e crudo di quanto ci si potesse aspettare. Più che equilibrate le dosi di buonismo. Un film da manuale per il genere. Non mancano, inoltre, i virtuosismi registici specie nella prima parte. Preferisco anch'io decisamente questo Steve Mcqueen a quello semi-moralista di Shame.
Per il resto, è un film che se la cava alla grande in tutti i reparti, dall'ottimo cast con uno strepitoso Fassbender fino alle categorie più tecniche.
Iominabile un po' ovunque.

User avatar
Benoni
Regista
Regista
Posts: 3549
Joined: Saturday 31 May 2008, 20:07
Sesso: Uomo

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Benoni » Sunday 2 March 2014, 11:22

Visto in corner prima degli Oscar. Mi è piaciuto, ma con qualche riserva.
Il difetto principale è la sceneggiatura, con qualche accorgimento in più sarebbe stato davvero un gran film.
- L'arco temporale non è descritto benissimo. Se il film non si chiamasse 12 anni schiavo, io da spettatore non capirei quanto tempo passa. Sembra che il film copra qualche mese.
- Il personaggio di Brad Pitt, un deus ex machina, che, così, a caso, arriva coi suoi capelli da Vento di passioni a decantare sulla libertà e tutto risolto. Fossi stato il regista avrei mostrato una frustata in meno e anticipato il personaggio meglio.
- La prima parte si discosta troppo dalla seconda. La prima ora sembra una ficiton di Rai1, mi aspettavo che da un momento all'altro sbucasse fuori la Puccini o Boni. La seconda si carica, molto bene, di tensioni e i comportamenti umani sono descritti benissimo.

I pregi sono: reparto tecnico ineccepibile. Dal trucco e parrucco ai costumi, dalla fotografia alla colonna sonora, tutto perfetto, davvero di altissimo livello. Ejiofor è mostruoso, regge il film praticamente da solo, interpretazione davvero da Oscar, potente e toccante. Il tema è affrontato con crudo realismo senza essere troppo fazioso.

User avatar
Terry-
Regista
Regista
Posts: 1521
Joined: Wednesday 30 January 2008, 23:23

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Terry- » Sunday 9 March 2014, 19:53

è un film molto bello, mcqueen lo rende un film per tutti e quindi da premio, ma qui
siamo su altri livelli a confronto di argo, milionare, artist e di molti altri premi oscar,
il tema è alto e viene affrontato senza risparmiarci la inevitabile dose di violenza
e crudelta, certo poteva essere più duro ma rende bene l'idea di come erano
le giornate in quei posti se eri uno schiavo, inoltre i personaggi sono costruiti
molto bene, fra schiavi e padroni nessuno è uguale, ognuno ha il suo modo di fare,
e anche le donne, mogli dei padroni sono spietate, anzi direi che il
personaggio più crudele del film è la moglie di fassbender.
un film cosi merita tutti i premi (e infatti li ha vinti tutti), anche se l'oscar fosse una cosa
diversa da quella che è.
assurde le critiche della stampa italiana, a me il film ha emozionato.

capitolo lupita, si è discusso molto, a parte le frustate e gli stupri,
a parte che alla fine lei rimane li in quel posto, tutte cose che fanno guadagnare
tonnellate di simpatia e che hanno influito sui premi, le ha uno sguardo
sincero, puro, merito anche del fatto che è il suo primo film, quindi
alla fine fa una prova degna di un oscar da non pro, fassbender deludente,
ejiofor molto bravo e se non c'era mm avrebbe vinto l'oscar

User avatar
Marco
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 10103
Joined: Saturday 26 November 2005, 1:00
Location: Napoli

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Marco » Thursday 13 March 2014, 20:34

Un bel film. Molto solido e tecnicamente ineccepibile (costumi etc.). In long list ci sarà, cinquina non credo.

User avatar
Naly
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 12750
Joined: Friday 15 October 2004, 1:00
Registi Preferiti: Woody Allen, Paul Thomas Anderson, Stanley Kubrick, Alfred Hitchcock, Wes Anderson, Todd Solondz, Patrice Leconte
Film: Manhattan, Holy Smoke, Rocky horror picture show, Psycho, Magnolia
Location: Firenze
Contact:

Re: "12 anni schiavo" (12 Years a Slave) di Steve McQueen

Post by Naly » Monday 21 September 2015, 16:16

Alla fine non mi ha davvero esaltato. Bello ma non in un modo emozionale. E' tutto corretto, attori, storia, reparto tecnico..però non mi ha folgorato, forse troppo lungo e non sorprendente (ho visto quello che mi aspettavo pur non leggendo niente al riguardo).
IOMA 2015

Locked

Return to “Film”