Discussioni sui film usciti al cinema che concorrono agli IOMA 2015 (1 Aprile 2014 - 31 Marzo 2015)
Avatar utente
Di cirokisskiss
#298935 Immagine

"Solo gli amanti sopravvivono"
Titolo originale: Only Lovers Left Alive

Nazione: Gran Bretagna, Germania, Francia, Cipro, USA
Anno: 2013
Genere: Drammatico
Durata: 123'

Regia: Jim Jarmusch

Cast: Tom Hiddleston, Tilda Swinton, Mia Wasikowska, John Hurt, Anton Yelchin, Jeffrey Wright, Slimane Dazi, Wayne Brinston, Yasmine Hamdan

Produzione:
Distribuzione: Movies Inspired

Data di uscita: 15 Maggio 2014

Trama:
Sullo sfondo della desolazione romantica di Detroit e Tangeri, due vampiri saggi ma fragili provano a sopravvivere al crollo del mondo moderno che li circonda. Adam (Tom Hiddleston), musicista underground profondamente depresso per la direzione presa dall'umanità, si ricongiunge con Eve (Tilda Swinton) la sua forte ed enigmatica amata. La loro storia d'amore dura da diversi secoli ma il loro idillio è presto interrotto dalla sorella di lei (Mia Wasikowska), giovane selvaggia e incontrollabile.
Ultima modifica di cirokisskiss il mercoledì 4 giugno 2014, 20:27, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Di cirokisskiss
#298936 Jim Jarmusch va incontro alle mode, ma il suo è un'approccio destrutturale al fenomeno, rivisitando i luoghi comuni sovvenuti durante l'ultima decade e approntando una personalizzazione perfettamente coerente al suo stile narrativo e registico, la sua abituale impronta "alternative" che in questo caso si traduce perfettamente in ambiti consoni alla varietà musicale e letteraria. Il suo è un melodramma puntigliosamente pretenzioso, un romanticismo dalle vesti depressive che si prefigge un lamentoso percorso analitico dei nostri tempi, che santifica la figura vampiresca e ridisegna il ruolo dello zombie, affibbiandogli una personificazione all'umano concettualmente funzionale e acuta, trattando tale trasmutazione con una malinconia inizialmente giustificata e ben posta, ma abusata, in crescendo, toccando un punto di saturazione che inevitabilmente contrae una perdita emozionale e comunicativa. Se le atmosfere gotiche/underground e il timido dipanarsi della sensibilità amorosa tra i due protagonisti creano dei momenti di delicata empatia, la tesi moralistica non lascia scampo, e soffoca brutalmente l'avanzata di sensazioni più dinamiche e spontanee, perseverando invece su una leziosità misantropica che avvia un prosieguo forzato e meccanico, insoluto e infiocchettato con intellettualismi e interpretazioni filosofiche per certi versi stimolanti, ma spudoratamente martellanti e a lungo andare noiosi. Il punto di rottura creato con l'entrata in scena della Wasikowska trasuda un'apparente leggerezza, ma anche in questo caso, dopo una dovuta e divertente risoluzione di caratterizzazione, viene conformemente interpretato come demoralizzante modello comportamentale giovanile. La fascinazione del soggetto non basta a soddisfare la diretta esigenza di un racconto che coinvolga lo spettatore, o per lo meno modellare le sue riflessioni in consistenza più sostenibile.
Avatar utente
Di Benoni
#300651 Mi sono commosso fino alle lacrime. Bellissimo vedere come questo mondo buio e decadente attraversa due vite al limite della società, della storia, in un turbine di romanticismo così profondo. Bellissime le sequenze in macchina e i rallenty tra le vie di Tangeri. Fantastico. Swinton perfetta as always.
Avatar utente
Di FlatEric
#302608 Solo a me il finale ha esaltato di brutto? L'ultima inquadratura, ce l'avrò impressa per sempre.
Comunque gran film, ammetto che sono abbastanza ignorante su Jarmusch, ma se lo stile è questo, penso dovrò recuperare qualcosa.
Tilda magnifica, ma anche Hiddleston e Waisikoska ad alto livello.
La regia di Jarmusch, soprattutto nella prima parte, si concede dei giochi che non distolgono dall'attenzione ma anzi arricchiscono l'esperienza.
Il fatto che i due vampiri si chiamino Adam e Eve è molto affascinante. :ride:
Avatar utente
Di Blue
#303550 E' sicuramente troppo narcisista e rarefatto... ma che gran classe.
Due protagonisti caratterizzati alla grande da regia e sceneggiatura, bellissima fotografia, ottima colonna sonora... momenti di Cinema puro. Si prende tutti i suoi tempi, esprime a parole il minimo indispensabile e crea un'atmosfera decadente eccelsa.

80/100
Iomabilità: film, regia, attpro Hiddelstone, attrpro Swinton, attrnonpro Wasikowska, sceneggiaturaoriginale, fotografia, colonnasonora, scenografie