"La donna che canta" di Denis Villeneuve

Discussioni intorno ai film che nel complesso risultano i migliori.
Locked
User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

"La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by Blue » Thursday 27 January 2011, 0:33

incendies.jpg
(103.13 KiB) Downloaded 1041 times
La donna che canta
Titolo originale: Incendies

Nazione: Canada, Francia
Anno: 2010
Genere: Drammatico
Durata: 130'

Regia: Denis Villeneuve

Sito ufficiale: http://www.incendies-lefilm.com
Sito italiano: http://www.luckyred.it/ladonnachecanta

Cast: Lubna Azabal, Mélissa Désormeaux-Poulin, Maxim Gaudette, Rémy Girard

Produzione: micro_scope
Distribuzione: Lucky Red

Data di uscita: 21 Gennaio 2011

Trama:
Quando il notaio Lebel (Remy Girard), legge a Jeanne e Simon Marwan (Melissa Desormeaux-Poulin, Maxim Gaudette) il testamento della loro madre Nawal (Lubna Azabal), i gemelli restano scioccati nel vedersi porgere due buste, una destinata ad un padre che credevano morto e l'altra ad un fratello di cui ignoravano l'esistenza. Jeanne vede in questo lascito enigmatico, la chiave del silenzio di Nawal, chiusa in un mutismo inesplicabile durante le ultime settimane precedenti la sua morte. Decide di partire subito per il Medio Oriente per riesumare il passato di questa famiglia di cui non sa quasi nulla. Simon, per quanto lo riguarda, non ha bisogno dei capricci postumi di quella madre che e sempre stata lontana e avara di affetto, ma il suo amore per la sorella lo spingerà presto a unirsi a Jeanne per setacciare insieme la terra dei loro antenati sulle tracce di una Nawal ben lontana dalla madre che conoscevano. Spalleggiati dal notaio Lebel, i gemelli risalgono il filo della storia di colei che ha dato loro la vita, scoprendo un destino tragico marchiato a fuoco dalla guerra e dall'odio e il coraggio di una donna eccezionale. Adattamento dell'opera di successo di Wajdi Mouawad, "La Donna che canta (Incendies)" e una travolgente ricerca iniziatica che coniuga l'orrore della guerra al singolare, rivelando con forza una poesia d'eredità indelebile del ciclo della violenza e la potenza inaudita della resilienza.
Image

User avatar
wilkinson10
Regista
Regista
Posts: 4494
Joined: Monday 14 August 2006, 1:00
Location: london

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by wilkinson10 » Thursday 27 January 2011, 9:22

è il film canadese per gli oscar no? mi sa di lagna ma forse lo guarderò

User avatar
Benoni
Regista
Regista
Posts: 3549
Joined: Saturday 31 May 2008, 20:07
Sesso: Uomo

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by Benoni » Saturday 5 March 2011, 14:46

Non mi ha convinto fino in fondo, ma è un ottimo film, con una regia forte e decisa, buon ritmo e ottima recitazione. Ottima la fotografia e il montaggio.
Qualche nomina arriverà probabilmente.

User avatar
alinti
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 15790
Joined: Monday 26 February 2007, 1:00
Contact:

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by alinti » Saturday 5 March 2011, 20:16

Gli ho fatto la posta per due settimane e alla fine sono riuscito a vederlo. Davvero un gran bel film, coinvolgente, senza un attimo di pausa anche se dura più di due ore, con una sceneggiatura solidissima e buoni attori. Peccato che pochi avranno la possibilità di vederlo, a Roma è rimasto in una sola sala e anche nelle settimane precedenti aveva una distribuzione insoddisfacente.
.

User avatar
Blue
Premio alla Carriera
Premio alla Carriera
Posts: 21645
Joined: Sunday 4 March 2007, 1:00
Sesso: Uomo
Location: Londra 1973 (To)

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by Blue » Saturday 2 April 2011, 20:49

Molto molto valido. Sceneggiatura strepitosa... dimostrazione di come si possa parlare di dramma del singolo e dramma della collettività senza far prevalere l'uno sull'altro (penso a Uomini di Dio ad esempio). Molto buona anke la mano dietro la mdp... anke se qualke concessione alla drammaticità pompata e inutile c'è (ma non è kosì fuori luogo e soprattutto è molto lmitata... anzi molte volte si rifugge da essa). Abbastanza ben interpretato (la protagonista... La Donna che Canta appunto... è bravissima... gli altri decisamente meno carismatici ed espressivi e questo è un bel tallone d'Achille per un film del genere), ben fotografato e montato. Da vedere assolutamente. Iomabilità in molte categorie... anke se poi nell'effettivo gli troverò forse solo un posto in sceneggiatura non originale.

Voto:
Iomabilità: Film, Regia, Attr.Prot.Lubna Azabal, SceneggiaturaNonOriginale
Image

User avatar
gahan
Regista
Regista
Posts: 3651
Joined: Tuesday 30 May 2006, 1:00
Contact:

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by gahan » Wednesday 28 December 2011, 12:40

Film orribile, totale fallimento ricattatorio: si contano sì e no quattro spiegozzi belli lunghi. Alle due lettere finali, spiegozzo conclusivo, c'è da lanciare il telecomando contro la TV.

User avatar
Orpheus
Regista
Regista
Posts: 2847
Joined: Tuesday 30 March 2010, 15:49
Sesso: Uomo
Registi Preferiti: Jane Campion, Jean-Pierre Jeunet, Roman Polanski, Michael Powell, Emeric Pressburger, Tim Burton, Bernardo Bertolucci, Bob Fosse, Tarsem Singh, Woody Allen, Michel Gondry, Alfonso Cuarón, Wes Anderson, Spike Jonze, Terry Gilliam, François Truffaut, Hayao Miyazaki, Robert Rodriguez, Gus Van Sant, Dario Argento, Mark Romanek, Federico Fellini, Edgar Wright, Terrence Malick, Elio Petri, Brian De Palma, Sofia Coppola, Guillermo del Toro, Christophe Honoré, Todd Haynes, Paolo Sorrentino

Re: "La donna che canta" di Denis Villeneuve

Post by Orpheus » Thursday 29 December 2011, 15:55

Film molto interessante e carino ma non mi convince in pieno, mi sa di troppo calcolato, troppo ricercata la ricerca della sorpresa e dello stupore quasi fosse un "Nolan" dei film drammatici d'autore.
Poi decisamente troppo lungo, si potevano sacrificare un paio di spiegoni e alleggerire il film di una decina abbondante di minuti.
Image

Locked

Return to “Film”